Mimmo Coletti

Ora le sue tecniche miste mormorano il profumo del colore lungo il sentiero dell’astrazione: tensione del gesto e richiami razionali si trasformano nella creazione. Con risultati di nitido equilibrio e infiammato splendore. Come nella “Pietra del tempo” dove la lamina d’oro zecchino è protetta da lacche e la visione nasconde una ricerca simbolica molto profonda. Cavaliere verso il Graal, studioso della pietra filosofale, alchimista con il suo mortagli d’agata: Ferruccio raccoglie e condensa. E il risultato è ricco d’interrogativi.