Enzo Di Grazia

Il viscerale rapporto d'amore di Ferruccio Ramadori con la sua terra è testimoniato immediatamente e significativamente dalla nutrita produzione di poeta dialettale, con la scelta letteraria di un campo particolarmente difficile da percorrere in un momento storico in cui il vernacolo - perso lo smalto di interesse che aveva avuto nei decenni immediatamente precedenti - non è tenuto nella considerazione che merita. Nella produzione pittorica, l'amore per le radici umbre si manifesta soprattutto attraverso le scelte cromatiche improntate ai colori della terra, delle piante, del cielo; il processo di aggiustamento del tiro, segnatamente con l'uso dei materiali della tecnologia dominante, non può reprimere - e, anzi, in qualche modo sublima - questo senso primigenio della pittura...